Italy


Modello 231

Con il Decreto Legislativo n. 231 dell’8 giugno del 2001, recante la “Disciplina della responsabilità amministrativa delle Persone Giuridiche, delle Società e delle Associazioni anche prive di personalità giuridica”, è stato introdotto nel nostro ordinamento, a carico delle Società, un regime di responsabilità qualificata come ammnistrativa, ma sostanzialmente di natura penale, che va ad aggiungersi alla responsabilità della persona fisica (dipendente, consulente, collaboratore, ecc.) che materialmente commette determinati atti o fatti illeciti, qualora gli stessi siano posti in essere nell’interesse o a vantaggio della Società.
 
Detto Decreto, prevede una forma specifica di esimente da responsabilità qualora la Società adotti un Modello di organizzazione, gestione e controllo (il “Modello”), di cui costituisce parte integrante il Codice Etico.
 
Con la presente informativa, Vi segnaliamo che la Novo Nordisk SpA, con delibera del Consiglio di Amministrazione del 18 novembre 2004, ha adottato il proprio Modello che viene periodicamente aggiornato e modificato (ultima versione approvata in data 15 ottobre 2018).
 
Il presente documento è suddiviso in una Parte Generale e una Parte Speciale.


Nella Parte Generale, sono compendiati i protocolli sotto indicati (di seguito, anche 'Protocolli'), che compongono il Modello di NOVO NORDISK:

a) il sistema organizzativo;

b) il sistema di procure e deleghe;

c) le procedure manuali ed informatiche;

d) il sistema di controllo di gestione e i flussi finanziari;

e) il sistema di controllo sulla salute e sicurezza sul lavoro (gestione operativa e monitoraggio);

f) la politica ambientale ed il rispetto delle disposizioni normative in materia;

g) il Codice Etico;

h) il Sistema Disciplinare;

i) la comunicazione ed il coinvolgimento del personale sul Modello, nonché la sua formazione ed addestramento;

l) l'organismo di vigilanza in Novo Nordisk


La Parte Speciale del Modello è a sua volta suddivisa in:

·    Parte Speciale A, relativa ai c.d. reati contro la Pubblica Amministrazione;

·    Parte Speciale B relativa ai reati informatici e di trattamento illecito dei dati;

·    Parte Speciale C relativa ai reati connessi alla criminalità organizzata;

·    Parte Speciale D relativa ai reati contro l'industria e il commercio (e altri attinenti al commercio ma inseriti nei delitti di 'falso nummario'), nonché in materia di proprietà industriale;

·    Parte Speciale E, relativa ai c.d. reati societari;

·    Parte Speciale F relativa ai reati contro la personalità individuale;

·    Parte Speciale G, relativa ai reati di omicidio colposo e lesioni colpose gravi o gravissime commessi con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro;

·    Parte Speciale H, relativa ai reati di ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di illecita provenienza;

·    Parte Speciale I, relativa ai reati in materia di violazione di diritto d'autore;

·    Parte Speciale L, relativa al reato di induzione a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all'Autorità Giudiziaria;

·    Parte Speciale M, relativa ai reati ambientali;

·    Parte Speciale N, relativa al reato di impiego di cittadini di paesi terzi in cui soggiorno è irregolare;

·    Parte Speciale O, relativa ai c.d. reati transnazionali;

·    Parte Speciale P, relativa al reato di corruzione tra privati.